LAUDATE DOMINUM - PARROCCHIA GESU' BAMBINO A SACCO PASTORE

Vai ai contenuti

Menu principale:

GRUPPI > CORI

Coro Laudate Dominum      
"La musica é una legge morale, ella dona un'anima all'universo, le ali al pensiero,  slancio all'immaginazione, fascino alla tristezza, gaiezza e vita a tutte le cose. Ella è l'essenza dell'ordine, che stabilisce ed eleva verso tutto ciò che è buono, giusto e bello, per cui ella è, benché invisibile, forma abbagliante, appassionante, eterna."
                                                                                                                                                                                Platone





Chi siamo

Il Coro "Laudate Dominum" è sorto nel 1997 con lo scopo di animare la liturgia domenicale della nostra Parrocchia, per offrire un servizio, per cantare, ogni volta che ci fosse bisogno, le lodi a Dio, fermamente convinti che “chi canta prega due volte” (S. Agostino).
Ma da subito il coro ha assunto un carattere proprio, imparando, oltre ai canti per la liturgia, un repertorio polifonico classico da eseguire in concerto.

Nonostante il coro sia aperto a chiunque abbia semplicemente la passione e la gioia di cantare, anche senza conoscere la lettura della musica, negli anni, il repertorio si è molto ampliato fino a comprendere opere come:

di F. Schubert
Messa in G-Dur   D167                                               

di Antonio Vivaldi:
Magnificat  RV 611
Credo  RV 591
Beatus Vir   RV 598
Beatus Vir  RV 597
Lauda Jerusalem  RV 609

di W. A. Mozart:
Litaniae Lauretanae  KV 109
Te Deum  KV 141

nonchè brani di Haendel, Bach e di polifonia classica come Palestrina, da Victoria e tanti altri.

Queste musiche sono state eseguite in innumerevoli concerti e in rassegne musicali come quella organizzata dalla Rivista delle Nazioni: "Grande Musica in Chiesa" e la Rassegna Internazionale "Cori dell'Aventino".

Negli anni 2005 e 2006 il coro ha anche organizzato e partecipato alla prima e seconda “Rassegna di Musica Sacra a Montesacro”.

Dal 2010 il coro Laudate Dominum è diventato il coro ufficiale dell’Anteas, associazione nazionale di volontariato e per questa associazione esegue diversi concerti nell’arco dell’anno.

In Parrocchia gli appuntamenti fissi sono, oltre all’animazione della liturgia, il Concerto di Natale e la Sacra Rappresentazione nella Settimana Santa con testi e musiche di varie epoche ispirati alla Passione del Signore che sono occasione di intensa meditazione e preghiera per chi ascolta e ancor più per noi che la eseguiamo con grande fede.


Il nostro Direttore:  Flora Rossi

Laureata in Medicina e Docente universitario, ad una solida preparazione musicale associa una lunga militanza nel Coro Franco Maria Saraceni  degli Universitari di Roma e, grazie a questa esperienza, si dedica nel 1997 alla costituzione ed alla direzione del Coro Laudate Dominum.
Il suo progetto: mettere il canto corale al centro dell’espressione musicale, privilegiando così la forza dei sentimenti che, attraverso l’espressione di molti, rappresenta un unico pensiero ed un unico desiderio e, con lo sforzo di molti singoli, un’unica armonia  di più suoni, tra loro fusi ed assai più espressivi di ogni singola voce.



Come unirsi a noi

Il nostro coro aspetta sempre con grande gioia amanti del canto che vogliano unirsi a noi.
Come già detto, non serve aver fatto studi musicali, semplicemente basta amare il canto che è libertà e bellezza e avvicina l’anima a Dio.
Per informazioni potete chiamare il numero 3405041257, scrivere a raffaelecastaldo@fastwebnet.it
o mettervi in contatto con noi la domenica, quando animiamo la Messa delle ore 11.
Le nostre prove sono in genere il martedì sera dalle 20.30 alle 22.
Vi aspettiamo!


Preghiere

Anche  nel nostro piccolo siamo artisti che vogliono raggiungere il cuore dell’uomo e per questo siamo tanto affezionati a questa preghiera che si recita nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo, dove più volte il coro si è esibito:


Preghiera degli artisti

O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore d’ogni cosa,
Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro
L’impronta mirabile della tua gloria,
Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto,
volgi su di noi il tuo sguardo e abbi pietà di noi,
della nostra debolezza, della nostra povertà,
volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,
guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti.
Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, registi, poeti, danzatori,
siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia
per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli
a guardare più in alto nel tuo cielo
e più in profondità nel loro cuore.
Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siamo uomini,
donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola,
quella che sentiamo nella tua grazia,
quella che riceviamo nella tua Eucaristia,
da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia.
Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto,
fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te,
attraverso la nostra arte.
La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza
e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini.
Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza,
donaci il tuo Spirito di Sapienza e di Bellezza,
ispiraci con il tuo amore e la tua grazia,
donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a Te.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro.
Amen





Un’altra bella preghiera per noi animatori della liturgia
                                                                                            
                                                                                  
Preghiera del Corista

O Padre, Creatore dell’Universo,
Tu hai posto in ogni cosa il segno del tuo infinito Amore
e hai donato alle creature l’impronta della tua bellezza.
Rendimi autentico cantore del tuo amore,
fa’ che con il mio canto sappia esprimere
un poco di quell’armonia sublime
che Tu hai posto in tutte le cose
e che muove il cielo e la terra
in quell’accordo mirabile che tutto abbraccia.
Fa’ che il mio canto sia sempre a servizio della tua lode,
che non mi vanti mai di questo dono,
che offra il mio servizio alla Chiesa senza alcuna vanità e superbia,
sapendo di assolvere un dovere d’amore verso Dio e i fratelli.
Metti nel mio cuore il canto nuovo che sgorga dal cuore del Risorto,
e fa’ che, animato dal tuo Santo Spirito,
possa lodarti e farti lodare per la tua unica gloria,
vivendo nel servizio liturgico l’anticipo della liturgia celeste.
Te lo chiedo per Cristo Salvatore nostro,
causa e modello del nostro canto
Amen



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu